Condividi

Impronte


Tra le mani,
ognuno il suo pezzo d'argilla.
Dopo il lavoro dello scorso anno con la ciotola, ogni bambino affronta la sua palla di creta con determinazione e profondo ascolto.
Ricordano perfettamente che il primo passo é l'ascolto delle sensazioni. 
Cosa sentono le mie dita? 
Cosa penso, cosa provo?
Chiudendo gli occhi o con la frenesia di passare dall'informe alla forma, si sentono direttori della propria vita.

Il potere di creare.

Tante piccole mani in ricerca delle emozioni.
'La terra é morbida, liscia..'
'Questa é fredda!'
'...la mia é troppo umida.'
'E' arida, ha bisogno di acqua..'
'Ci vuole forza per modellarla...'

Mi chiedono perché oggi non ho messo la musica..

Questa volta si va alla scoperta del segno.
Incontriamo gli attrezzi di legno, foglie ed oggetti di uso quotidiano.
Tenere foglie di verza, il gambo del sedano, bacche, foglie, gusci. 
Tappi di pennarello, bottiglie, mollette e bottoni rinascono in una dimensione poetica.
Nascondono inimmaginabili impronte.
E subito quelle piccole mani affamate incidono, tagliano, scalfiscono.
E' bello osservare lo sguardo incantato a quei semplici segni che si susseguono e come fili tessono disegni colorati di luci e ombre. Ricordano le prime scritture incise dall'uomo sulla pietra.
Lasciare un segno é il desiderio dell'uomo e della sua presenza attiva nel mondo.

Ognuno trova la sua strada per esprimersi.

Segni, ritmi.
Tracce che si ripetono, spesso ricercando un'armonia attorno ad un centro.

Mandala,
termine sanscrito dai molti significati ma tutti connessi con l'esperienza della vita.

"Manda", essenza.
"la", ciò che tiene insieme.

Il mandala giunge a noi dal mondo orientale. 
Passaggio dopo passaggio é la metafora del lavoro su se stessi. 
Recuperando la lentezza, attraversando la sua composizione, i suoi colori, percorrendo il viaggio alla ricerca di noi stessi. 

Sono le quattro. E' tempo di mettere in ordine e lavare ciò che abbiamo usato.

Ci salutiamo, 
con la voglia di rivederci.

 

Percorso con l'Argilla
classe V - Montessori, Via Lemonia